Compilazione scheda per la registrazione al catasto comunale delle torri di raffreddamento / condensatori evaporativi
13/08/2019
Regione Lombardia, attraverso il recente aggiornamento della legge regionale 33/2009 “Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità” ha indicato ai Comuni l’obbligo di predisporre e curare il “registro delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi”.
 
DEFINIZIONE DI TORRE DI REFFREDDAMENTO/CONDENSATORI:  La DGR N° XI / 1986 del 23/07/2019 con il termine “torre di raffreddamento” indica ogni tipo di apparato evaporativo (torre di raffreddamento a circuito aperto, torre evaporativa a circuito chiuso, condensatore evaporativo, raffreddatore evaporativo, scrubber) utilizzato in impianti di climatizzazione di edifici (residenziali o ad uso produttivo), in processi industriali, in impianti frigoriferi o in sistemi di produzione energetica, caratterizzato dall’impiego di acqua con produzione di aerosol ed evaporazione del liquido.
 
I responsabili (proprietari o gestori) di “torri di raffreddamento”, entro il 31.12.2019, dovranno predisporre e trasmettere al Comune le schede compilate, secondo il modello predisposto da Regione Lombardia e qui allegato, che permetteranno di individuare tutte le torri già presenti nel territorio; completata la prima mappatura, con le tempistiche previste dall’60 bis1 della L.R. 33/2009.
I medesimi soggetti dovranno comunicare anche eventuali successive variazioni / nuove installazioni (o cessazione permanente) entro 90 giorni dalla data di variazione. La modulistica è scaricabile da questo sito (vedi allegati).

 
In particolare, ogni nuova installazione delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi ed ogni cessazione permanente deve essere registrata entro novanta giorni (comma 3);
 
Si coglie occasione per richiamare all’attenzione le buone pratiche indicate dalle “Linee guida per la prevenzione e il controllo della Legionellosi” per una corretta gestione di tali impianti. (qui allegato)
 
In particolare, il paragrafo 5.7. Gestione degli impianti di raffreddamento a torri evaporative o a condensatori evaporativi” identifica le attività a carico dei gestori per garantire il contenimento del rischio di legionella.
Richiamate le buone pratiche di manutenzione e di gestione, si ricorda che i gestori dell’impianto sono responsabili della tenuta dei seguenti documenti da mettere a disposizione del personale delle ATS durante i momenti di controllo:
  • documento di valutazione e gestione del rischio legionella
  • presenza di un piano di autocontrollo per ricerca di legionella e relativi esiti
  • schema dell’impianto, planimetria e documentazione fotografica
  • registro di manutenzione dell’impianto
  • schede tecniche dei prodotti utilizzati per pulizia e disinfezione
Documenti
  1. Lettera dell'assessore regionale ai sindaci
  2. Linee guida contro la legionella
  3. Schede di rilevamento da compilare